READING

Una mamma lo deve sapere. 20 regole di sopravviven...

Una mamma lo deve sapere. 20 regole di sopravvivenza per una neomamma

Cara mamma lo devi sapere. Se non te lo dico io, presto, con l’esperienza ti ci troverai.  Ecco cosa ti capiterà dal giorno 0 in poi..

 

20 regole di sopravvivenza per una neomamma

Ecco come sopravvivere al proprio figlio

 

 

  1. Tuo figlio legge nella mente

    Non pensare cose del tipo “oggi mi rilasso”, “finalmente si mangia” o “ora mi faccio una bella doccia”. Tanto non ce la farai. Lui sa quando è il momento giusto per piangere e rovinarti ogni speranza sul nascere.

  2. Tuo figlio vede

    Non guardare mai negli occhi tuo figlio mentre si sta addormentando. Sarai spacciata.

  3. Fingiti morta

    Al mattino, quando vorrai dormire e lui sarà bello sveglio in piedi nel lettino, fingiti morta. E’ l’unico modo che hai per strappare qualche minuto di sonno in più. Se solo dovesse captare un leggero movimento di sopracciglio, inizierà prima a farti ciao ciao con la manina, poi qualche versetto delicato ma finirà per far concorrenza agli Slipknot.

  4. Tuo figlio sente

    Dormirà con qualsiasi rumore di sottofondo,  phon, martello pneumatico, aspirapolvere ecc. ma mai girare lo zucchero nel caffè. Lui sa che ti stai rilassando. Ricordatelo!

  5. Tuo figlio sa

    Mai cullarlo da seduta, lui sa (anche se sta dormendo) che ti stai sedendo. Se lo cullerai in modo ondulatorio, lui sicuramente preferirrà il modo sussultorio. Tuo figlio, anche se non lo sai, è esperto di placche tettoniche e dei loro movimenti.

  6. Tuo figlio trama

    Se senti silenzio vuol dire che sta tramando qualcosa. Sicuramente si sta mangiando qualche strano oggetto trovato in chissà quale luogo sconosciuto di casa. Ricorda, tuo figlio non è un bambino, appena impara a gattonare sarà un temibile concorrente del Folletto di Worwerk. Capterà anche le briciole più nascoste, i pezzettini più piccoli mai esistiti, e quando li ha trovati deve per forza assaggiarli.

  7. Tuo figlio ha un complice

    Se finalmente riesci ad addormentarlo, suonerà il postino. E come sai, il postino se non ce l’ha fatta alla prima, suona sempre una seconda volta.

  8. Tuo figlio ti sorprende

    Se per caso dovessi dargli da mangiare poco prima di uscire, sicuramente ti vomiterà addosso, prendendo in un colpo solo maglia e pantaloni, suoi e tuoi naturalmente.

  9. Tuo figlio ti sorprende sempre di più

    E se non dovesse vomitarti addosso, stai tranquilla, tanto avrà cagato.

  10. Tuo figlio sa i tuoi orari

    Al mattino si sveglierà sempre prima di te, SEMPRE. Imparerai mosse ninja per non far rumore, anticiperai la sveglia, ma lui sarà sempre più furbo di te. Ti preparerai sempre con un lui attaccato ad una gamba, come i carcerati con la palla al piede. Ma, guarda il lato positivo, è come se facessi un’ora di GAG ogni mattina, a gratis e prima di andare in ufficio

  11. Tuo figlio ti aiuta a pulire

    Prima o poi lo troverai e togliere le macchie per terra con la lingua. Si, rassegnati.

  12. Tuo figlio ama cambiare

    Avrà una passione sfegatata per tutto ciò che è sporco. Amerà le tue infradito, e non solo le tue.

  13. Tuo figlio ama gusti nuovi

    Amerà le suole delle scarpe, le crocchette del gatto e tutto ciò che entra i casa per la prima volta. Se è sporco, ancora meglio.

  14. Tuo figlio ha la testa dura

    Se lo tieni in braccio più di 5 minuti, è statisticamente provato che almeno una o due testate sul naso ti arrivano.

  15. Tuo figlio è tecnologico

    Imparerà molto presto ad amare la tecnologia, punterà al tuo cellulare, al telefono di casa, al tuo pc ma sopratutto vorrà il telecomando. Prima schiaccerà i pulsanti, poi quasi sicuramente te lo darà sui denti. Anche questo è statisticamente provato.

  16. Tuo figlio cresce

    Imparerà ad accarezzarti il viso mentre lo allatti o mentre gli canti la canzoncina della buona notte. All’inizio sarà il vostro momento di tenerezza, ma in realtà sta tramando un piano spietato. Dietro ad ogni suo gesto si nasconde sempre un piano assassino che arriverà al culmine quando finalmente ti infilerà un dito nel naso e ti sfregerà con le sue unghiette sempre affilate, che naturalmente avevi tagliato il giorno prima. Ricorda, le unghie di un neonato crescono a vista d’occhio. Sono fermamente convinta che basti guardarle in modo fisso per vederle crescere in diretta. Non c’è altra spiegazione.

  17. Tuo figlio ama i tuoi capelli

    Puoi legarli o tagliarli, ma tanto lui troverà il modo di staccarti i capelli dalla testa. Rinunciaci. L’unico modo è rasarsi a zero. Ma forse comincerà con le sopracciglia.

  18.  Tuo figlio vuol fare il calciatore

    E’ impossibile dargli la pappa senza ricevere un calcio nel piatto, naturalmente pieno. E se per caso non avesse voglia di fare sport, sicuramente avrà voglia di fare qualche permacchia con la bocca piena. Giuraci!

  19. Tuo figlio esplora

    Lo stai cambiando perchè ha fatto la cacca? tranquilla, le mani le metterà proprio li e poi naturalmente si toccherà in testa, la maglietta e finirà col pulirsi su di te.

  20. Tuo figlio ti è sempre vicino

    Non farai mai più i tuoi bisogni da sola, rassegnati. I tuoi movimenti intestinali saranno sempre monitorati da lui che ti starà sempre vicino nel momento del bisogno. Se poi hai anche un gatto, sarete un bel gruppetto.

 

E tu, hai qualcosa da raccontarmi? quali sono le stranezze che tuo figlio fa? Come fai per sopravvivere a tutto ciò?

Lasciami un commento qui sotto.

Voi leggere altri post sulla mia vita da mamma? leggi qui

(Visited 67 times, 1 visits today)



Lasciami un commento!


Mamma, webdesigner e blogger. Nel 2012 decido di seguire le mie passioni legate al mondo del web e lascio la strada prefissata. Oggi gestisco magazine online e blog di successo. Seguimi anche su www.greenmagazine.it

  1. sonia

    2 ottobre

    Ohi, mi è sembrato di tornare indietro nel tempo… fra pannolini, versetti, pappette e caccone. Quanto ridere 🙂 e quanti ricordi… bellissimi! Ma non temete dopo sarà peggio! Aspettate di arrivare alla fatidica “adolescenza” .
    Quando poi “lasceranno il nido” e non vi chiameranno ogni due minuti per chiedervi mille cose, non sentitevi abbandonate e non abbiate attaccamenti ma complimentatevi con voi stesse, vuol dire che avete fatto un ottimo lavoro, li avete resi indipendenti e pronti al volare 🙂 🙂 🙂

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
KNOW US BETTER