READING

Il bello di potersi spostare per lavoro

Il bello di potersi spostare per lavoro

Sono in un posto bellissimo. No,  non sono al caldo sotto il sole cocente della Thailandia, neppure in una metropoli piena di luci e vita. Sono a Genova, a pochi metri dal mio ex ufficio, l’ufficio di quando ero dipendente. DI-PEN-DEN-TE, questa parola che ultimamente mi fa paura. Sono in un soppalco, in uno  studio di amici tatuatori nel centro della mia città.

Sono qui, circondata da Arte. Questa è arte con la A maiuscola. Ho disegni da ogni lato, muri lilla, tatuaggi in ogni stile, animali, giapponesi e bozze di nuovi lavori davvero belli.

Il bello è che ora che non sono più dipendente da altri, (almeno lavorativamente parlando) posso dipendere solo da me e prendermi le responsabilità di ogni mia scelta.  Posso lavorare ovunque. Sono tra i pochi fortunati che hanno solo bisogno di un pc e di una connessione wireless.

 

Ora mi chiedo, è davvero importante lavorare in un bel posto, in un posto che ti ispira e che ti fa aprire il canale dell’ispirazione e che ti fa sentire a casa? Secondo me è essenziale.

Ho la possibilità di potermi spostare ora, e lo farò spesso quando potrò, perchè spostarsi anche di poco ti fa vedere tutto da un’altra prospettiva.

Mi auguro di poter lavorare in posti così pieni di arte ed ispirazione, che sia al mare su una spiaggia, su un monte o a pochi minuti da casa. Mi auguro e vi auguro di non essere mai più dipendenti da nessuno, se è questo che volete veramente.

(Visited 1 times, 1 visits today)



Lasciami un commento!


Mamma, webdesigner e blogger. Nel 2012 decido di seguire le mie passioni legate al mondo del web e lascio la strada prefissata. Oggi gestisco magazine online e blog di successo. Seguimi anche su www.greenmagazine.it

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
KNOW US BETTER