Festa della mamma: Cosa vuol dire essere madre?

mam

Mamma. Ogni giorno mi chiedo cosa significhi veramente essere mamma e come si deve essere per essere all’altezza di questa parola così carica di responsabilità.

Cosa significa essere mamma? Curare il proprio figlio? Metterlo al mondo? Crescerlo? Giocare con lui? Dargli amore? Non fargli mancare nulla? Cosa vuol dire essere mamma? Beh io questo non lo so e non l’ho ancora capito..

Improvviso ogni giorno sperando di fare la cosa giusta, cercando di non fargli pesare ciò che a me spesso pesa, di non fargli vedere quando le cose non vanno e fargliele notare quando invece vanno bene.

Vorrei dargli l’esempio, che si può essere felici anche nella bufera, che si può apprezzare un singolo momento sempre, ovunque e con chiunque e malgrado tutto.

La società ti etichetta una cattiva madre se oltre al lavoro e alla casa pensi a anche a te stessa. E io spesso mi sono sentita tale.
Casa, famiglia e lavoro. All’inizio pensavo fossero il massimo per me, ho la famiglia che amo, il lavoro che amo, la casa che amo, cosa voglio di più?

Mi ero dimenticata totalmente di me. O forse non mi ero mai accorta di esserci anche io.

L’essere diventata mamma mi ha fatto capire che ci sono, che esisto. Che ogni tanto bisogna staccare tutto e prendersi del tempo per sé, senza possibili sensi di colpa.

A mio figlio, che magari un giorno sarà padre, vorrei fargli capire che va bene dedicare anima e corpo al proprio ruolo, ma che certe volte bisogna uscirne poi rientrarne rigenerati.

Per me essere mamma significa questo, fare quello che mi sento senza tante regole e privazioni imposte, cercando di essere presente ed impegnandomi ad esserlo quando le situazioni mi portano via. Ma senza dimenticarmi di me.

Perché se non ci sono per me, non ci sarò mai pienamente per lui.

Auguri a tutte le mamme, brave e non, ma che per lo meno ci provano.



Lasciami un commento!

CONDIVIDI IL POST

TI POSTREBBE ANCHE INTERESSARE..


LEAVE COMMENT